don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 18 Gennaio 2020

264

“Mangia insieme ai pubblicani”

L’atteggiamento di Gesù sconvolge gli scribi e i farisei abituati ad evitare pubblicani e peccatori e a non avere relazioni con loro. Gesù risponde dicendo che la sua missione è proprio quella di chiamare i peccatori e non i giusti.
A volte è difficile capire con chi stare, chi frequentare: se evitare di associarsi a chi con il suo modo di fare può allontanare da Dio, o andare con lui pensando di procurargli del bene. È opportuno essere sempre saggi e prudenti in modo da equilibrare il proprio ardore apostolico e missionario tenendo conto anche della propria debolezza umana. Senza questo criterio, il rischio è di intraprendere delle iniziative personali o pastorali di incontro e di evangelizzazione che rischiano di nascere più da esigenze di visibilità e di sensazionalità che da sante ispirazioni. Gesù non vuole che tu cada in peccato, nè metterti nell’occasione che può indurti a peccare può essere un’inspirazione di Dio.

In breve

È il Signore che converte e salva. Tu assicurati di seguire sempre Lui e il Signore si servirà di te anche per convertire i peccatori

Commento tratto dal nuovo libretto di don Vincenzo Marinelli intitolato:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale

E un’iniziativa che nasce per tutti coloro che desiderano vivere un contatto giornaliero con la Parola di Dio e trovare il benessere interiore. Quotidianamente offre una riflessione del Vangelo breve ed essenziale, che parli al cuore. Un strumento per tutti coloro che nonostante la frenesia e gli impegni quotidiani non vogliono rinunciare a meditare quanto il Signore comunica attraverso la Sua Parola. Già presente dal 2014 su diversi canali social, adesso è disponibile anche in forma cartacea e digitale in questa raccolta di riflessioni per l’Avvento e il Natale.

Disponibile su:

AMAZON | IBS


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 2, 13-17 In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori». Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.