don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 17 Luglio 2021

32

“Egli li guarì tutti”

Nonostante Gesù viene informato che i Farisei vogliono farlo morire, Egli tuttavia non cessa la sua opera, ma continua a fare miracoli, ad essere segno di speranza per tutti, secondo la profezia.

A volte anche tu puoi trovarti in alcuni contesti che si fanno difficili e ti impediscono di agire come vorresti, anzi addirittura possono mettere a rischio la tua persona, la tua reputazione. Ma nessuno può impedirti di continuare a fare del bene, magari in un altro luogo, in un altro contesto dove ci sono persone più sensibili e più propense ad accettare quanto fai.
Se ti trovi invece in contesti in cui viene ostacolato il bene, e hai la possibilità di scegliere, difendi il bene che si è fatto o che si può fare, o lavora in modo da proporre delle condizioni ragionevoli affinchè si possano continuare a realizzare anche dei piccoli gesti di bene che diano speranza e migliorino le condizioni di ingiustizia.

In breve

Chi vuole esercitare con coscienza la propria fede, non può esimersi dal lottare contro il mondo, contro quelle situazioni che ostacolano il compimento del bene, della giustizia e privano della speranza.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 17 Luglio 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 17 Luglio 2021