don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 17 Gennaio 2022

180

- Pubblicità -

“Il rattoppo”

Chissà da chi Gesù avrà umanamente appreso questa legge del cucito. Forse in casa, da sua Madre mentre gli diceva che non si poteva più rattoppare la sua veste perchè troppo consumata. E Gesù ci riconsegna questa saggezza che nasce dall’esperienza, come una legge di vita spirituale. A volte le nostre vite sono un insieme di continui rattoppi, di stoffe nuove che si sovrappongono e mescolano a stoffe più vecchie.

Stoffe che sono storie irrisolte, nodi di un’intricata alternanza di esperienze accostate una all’altra quasi senza un ordine, un filo conduttore. E nella vita non si può rifare tutto da zero, il vestito così rattoppato rimane solo da indossare così. Le novità a volte strattonano il passato, le scelte fatte e queste, se non sono tenute rinforzate, facilmente cedono alla forza della stoffa nuova. Per questo Gesù consiglia di fare ordine nella propria vita, di cominciare a separare vecchio e nuovo.

Ci invita a comprendere che non si può continuare a mantenere tutto insieme, ma c’è qualcosa a cui bisogna mettere un punto e lasciarlo al passato. E al nuovo, a tutto ciò che rende la nostra vita degna di Cristo, va destinata tutta la nostra attenzione.

In breve

La vita è un abito pieno di rattoppi nuovi sul tessuto vecchio. E anche se non puoi separare il vecchio dal nuovo, fà che il nuovo che aggiungi sia ciò che rende la tua vita degna di Cristo.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 17 Gennaio 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 17 Gennaio 2022