don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 17 Dicembre 2021

92

“Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo”

Chi l’avrebbe mai detto che dalla discendenza di Abramo si sarebbe arrivati a Gesù. Sembra proprio il ritratto dell’albero genealogico di una famiglia dei nostri giorni. Gli antenati o i nonni molto cattolici e praticanti, qualche figlio ben sistemato tra le fila del potere (il re Davide), qualche nipote (Salomone) un po’ più studioso e intelligente.

Ma il di là della realizzazione sociale, in questa genealogia non mancano le unioni illegittime, storie di peccato intrecciate a testimonianze di grande fede. Tutto ciò è una dimostrazione concreta di quanto, nonostante il peccato possa insinuarsi nella storia, il progetto di Dio non può essere ostacolato.

Certamente anche nella tua famiglia non mancano situazioni difficili, dove male e bene si mescolano, o si alternano in continuazione. In prossimità del Natale e delle occasioni di ritrovarsi nella famiglia più allargata, certamente aumentano le situazioni in cui emergono tutte le differenze tra i parenti e lo stile di vita di ciascuno. Ma tu preparati ad incontrare tutti, senza eccezione alcuna.

Pensa che il Signore Gesù umanamente non appartiene alla discendenza di persone perfette, e che un giorno, uno dei tuoi lontani nipoti potrebbe essere un Santo e questo potrà dipendere anche dalla tua testimonianza di fede tra i parenti in questo tempo.

In breve

La genealogia di Gesù è una dimostrazione che, anche se il male si insinua nella storia della propria famiglia, tuttavia il progetto di Dio non può essere ostacolato.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 17 Dicembre 2021
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 17 Dicembre 2021