don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022

104

- Pubblicità -

“Cristo è venuto per servire”

Alla richiesta fatta dalla madre dei figli di Zebedèo, di vedere primeggiare i suoi figli, si oppone l’atteggiamento di Gesù. Il Figlio dell’uomo è venuto per servire, per mettersi a supporto degli uomini. Il suo modo di servire è giunto fino al dono della sua stessa vita, fino alla fine. È stato un servizio costante, un atteggiamento di fondo di tutta la sua esistenza, a favore di tutti gli uomini. Anche di chi non avrebbe compreso o avrebbe abusato e vanificato questo dono.

Per capire in quale misura anche tu vivi a servizio degli altri è sufficiente valutare il modo in cui ti organizzi, lo spazio che concedi agli altri, se sei disposto a far posto, a farti invadere il tuo tempo, a fermarti ad ascoltare. In ogni gesto che compi verifica se c’è sempre questa finalità che ti accompagna: in che misura quello che sto facendo è utile anche agli altri?

In breve

Servire è uno stile di vita, è il modo con cui gestisci i vari aspetti e momenti della tua vita sapendo fare spazio agli altri, e donando qualunque cosa, materiale o spirituale, possa procurare loro del bene.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022
Articolo successivodon Alessandro Farano – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022