don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2020

7

“Al tempo di Elia”

Gesù viene rifiutato dai suoi concittadini. Ma non è nè il primo e nè l’ultimo. La stessa sorte è toccata al profeta Elia e al profeta Eliseo. Questo vuol dire che gli abitanti di Nazareth già in passato non hanno saputo ascoltare il messaggio degli uomini che Dio aveva messo sulla loro strada. A quel tempo come oggi il rischio è di vivere distratti e non riuscire a far posto al messaggio di Dio nella propria vita.

Conta poco se si passa più tempo dentro o fuori casa, perchè la distrazione è in te e sei tu che hai il compito di dominarla. Il rischio proprio in questi giorni è di perdere del tempo, magari iniziando attività insolite che non si era mai pensato di cominciare e senza la determinazione e la necessità di portarle a termine. Quante volte hai desiderato di avere più tempo libero per fare determinate cose, ma sei riuscito a realizzarle davvero come credevi? La distrazione è proprio quello che ti fa dimenticare più in fretta i buoni propositi suggeriti dallo Spirito di Dio.

In breve

Non cominciare troppe attività nuove se hai del tempo in più, ma approfitta nel portare a termine quanto già avevi in programma. Le molteplici distrazioni sono la causa che ti fa dimenticare più in fretta o che ti impedisce di concludere i santi propositi.

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS