don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 16 Maggio 2020

197

“Voi non siete del mondo”

Gesù per “mondo” intende quella mentalità che si oppone alla sua Parola, alla fede in Lui e che si incarna in determinati ambienti o è accolta da alcune persone. Spesso però la mentalità mondana non si dimostra da subito ostile al messaggio cristiano anzi talvolta appare seducente, opportuna e funzionale alla diffusione della fede. È proprio in questo approccio “soft” che si corre il rischio di confondersi. Accade che si parte da motivazioni religiose e benefiche, ma poi si finisce per ridursi a parametri umani, ad un’analisi di entrate e uscite in termini di visibilità, adesioni, partecipanti, profitti, spese, guadagni e costi. Anche nelle attività apparentemente più lontane da ogni aspetto mondano, può annidarsi una mentalità mondana, anche nell’organizzare un incontro di preghiera. Il rischio tra il preoccuparsi del “numero” dei partecipanti e non dei “partecipanti” dice la facilità con cui la mondanità piuttosto che essere odiata dai cristiani, diventa il criterio di molte scelte, anche pastorali o familiari.

In breve

Il mondo odia Gesù e il messaggio cristiano, ma tu come cristiano sai provare odio per il mondo, o ne subisci il fascino?

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli