don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 16 Gennaio 2020

256

“Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città”

Il lebbroso guarito non si attiene al comando di Gesù di mantenere riservata la sua guarigione, ma la divulga. Questo impedisce a Gesù di entrare pubblicamente in una città, nello spazio pubblico, per evitare disordini. Anche oggi è impedito a Gesù e al suo messaggio di entrare “pubblicamente”. Il tema religioso si presenta sempre come un tema controverso che può generare disordini, fazioni, forti prese di posizione.

Per tale motivo a volte si preferisce tenere la religione, e tutto ciò che la riguarda, al di fuori dello spazio pubblico, delle scelte, dei valori, dei confronti. Anche se talvolta non è opportuno o necessario esprimere apertamente il proprio credo e le proprie convinzioni religiose, tuttavia è indispensabile e doveroso contribuire, in quanto cittadini, alla crescita umana e civile della società, collaborando con coloro che condividono quelle scelte e quei valori sociali che si riscontrano affini alla propria fede.

In breve

Sei cittadino e sei anche cristiano. Fa’ in modo che le tue scelte nella società civile siano animate dalla fede che professi e dai valori in cui credi affinchè l’insegnamento di Gesù non sia escluso dallo spazio pubblico.

Commento tratto dal nuovo libretto di don Vincenzo Marinelli intitolato:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale

E un’iniziativa che nasce per tutti coloro che desiderano vivere un contatto giornaliero con la Parola di Dio e trovare il benessere interiore. Quotidianamente offre una riflessione del Vangelo breve ed essenziale, che parli al cuore. Un strumento per tutti coloro che nonostante la frenesia e gli impegni quotidiani non vogliono rinunciare a meditare quanto il Signore comunica attraverso la Sua Parola. Già presente dal 2014 su diversi canali social, adesso è disponibile anche in forma cartacea e digitale in questa raccolta di riflessioni per l’Avvento e il Natale.

Disponibile su:

AMAZON | IBS


LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

La lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 1, 40-45 In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte. Parola del Signore