don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 15 Agosto 2020

90

“La madre del mio Signore”

L’assunzione di Maria al cielo in corpo e anima completa quel mistero che la unisce a Dio in modo singolare. Lei, che è stata preservata dal peccato originale, per poter accogliere in totale purezza il figlio di Dio nel suo grembo ed essere Madre del Signore, per la stessa purezza, è potuta entrare nell’eterna gloria di Dio anche con tutto il suo corpo immacolato. L’Assunzione di Maria al cielo ci fa ricordare che il fine della nostra vita è l’eternità in vista della quale occorre adottare tutte le precauzioni spirituali che impediscono di venire infettati dal peccato e dai vizi.

Come il corpo della Vergine Maria non è stato contaminato dal peccato ed è entrato nell’eternità, allo stesso modo il nostro corpo è partecipe della nostra vita di grazia o di peccato. Va custodito e rispettato perchè sarà coinvolto anche nel nostro ingresso nella vita eterna.

In breve

L’assunzione di Maria al cielo ti interroga: il tuo percorso di vita ti sta conducendo ad entrare degnamente in cielo?


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli