don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021

52

“perchè il vostro frutto rimanga”

È consolante questa parola di Gesù. Tante volte ci si ferma nella vita per fare il punto della situazione. Soprattutto in procinto della chiusura di alcune tappe o cicli di studio, di lavoro, di permanenza in una città. In questi momenti cerchiamo di capire quali risultati abbiamo raggiunto, cosa abbiamo realizzato di buono, e se potevamo fare di meglio. Ma queste conclusioni non sempre si possono equiparare a dei risultati visibili. Non sempre l’opinione della gente, degli altri, i calcoli numerici, o il giudizio personale, corrisponde al vero.

Anche in situazioni in cui abbiamo fallito possiamo aver lasciato il segno. Anche per uno solo. Ecco come guarda Gesù le cose: se hai fatto la sua volontà, non fallisci. Sei chiamato per portare frutto e questo frutto rimane, non si perde, lascia il segno, e servirà ad altri per portare ancora altro frutto. Gesù non fa le cose a caso e non si ferma alle statistiche. Quando fai la volontà di Dio, nessuna tua fatica è persa. Anche se agli occhi degli altri sembra inutile, e rimane nascosta, ma rimane.

In breve

Non conta per quante persone agisci, o il quantitativo che raggiungi. Quello che compi rimane solo se è il Signore a chiedertelo e se lo compi con amore.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedentedon Dario Vaona – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2021
Articolo successivoCommento a 2Maccabei 14, 26-36