don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 14 Dicembre 2021

82

“Rispose: Sì, signore. Ma non vi andò”

Forse una delle nostre difficoltà quotidiane nel compiere la volontà del Padre, come Gesù chiede, non è quella di dire di sì, ma dei mezzi sì. Se dicessimo in modo radicale si o no, sarebbe molto più facile capire se siamo obbedienti al Signore. Ma il problema è che il nostro cammino spirituale è continuamente rattoppato di mezzi si, ovvero di risposte parziali alla volontà di Dio. Siamo disposti a compierla, ma “se non devo fare anche questo”; o “finché ce la faccio”; se “ho tempo”; se “non incontro questa situazione, o se non reagisce così” etc.. Un’intera antologia di se e di ma che interrompe il cammino del nostro si totale a Dio.

C’è solo una direzione che devi cominciare a percorrere per rompere la catena dei mezzi si. Entrare nella sofferenza, misurarti con la fatica, lottare con i tuoi stessi limiti. Ma non solo con le armi umane della forza di volontà, della pazienza, della determinazione. Per un cammino spirituale servono armi spirituali. La preghiera, la grazia di Dio, la meditazione della Parola di Dio sono le tue alleate. Dio ha redento anche la sofferenza. Se entri con Lui nella prova, la percorrerai in un modo nuovo, come non l’hai mai compresa prima. E ne uscirai vincitore.

In breve

Per dire il tuo si totale al Signore devi essere disposto ad entrare con Lui anche nel sentiero cupo della prova e della sofferenza. Ma al suo fianco, lo vedrai in modo diverso, e ne uscirai vincitore.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 14 Dicembre 2021
Articolo successivoRodolfo Valdés – Commento al Vangelo del 14 Dicembre 2021