don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 14 Aprile 2021

233

“Chi fa la verità viene verso la luce”

L’evangelista Giovanni sottolinea che chi fa il male odia la luce, mentre coloro che agiscono nella luce non sono coloro che operano il bene, bensì quelli che fanno la verità. Sembrerebbe un parallelismo sbagliato, invece non è così. È proprio nel fare verità che si può operare il bene. Quando decidi di far cadere i compromessi, di non cedere al conformismo, o di farti addomesticare dalle lusinghe o dalle attese degli altri, allora fai la verità, cammini nella verità.

Molto spesso pensiamo che la verità sia solo qualcosa da dire, invece è un atteggiamento, un modo di vivere. Vivere nella verità, camminare nella verità richiede un grande lavoro su di sè e un impegnativo esercizio di umiltà. Perchè chi cammina nella verità non è sostenuto dal proprio orgoglio, dalla propria voglia di differenziarsi dagli altri o di imporsi sulle loro idee. Chi cammina nella verità è discepolo di Cristo, rimane sempre un passo indietro di Lui. Fa tacere il proprio orgoglio e si sforza di accogliere in sè l’io di Cristo. Senza l’umiltà non si può camminare nella verità, non si può dominare il proprio io e mettersi alla sequela di Cristo. Tu cammini nella verità?

In breve

Camminare nella verità ti fa rompere con i compromessi, non ti fa cedere al conformismo, alle lusinghe e alle attese degli altri. Ma non per affermare te stesso, ma per accogliere in te l’io di Cristo.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 14 Aprile 2021
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 14 Aprile 2021