don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 13 Agosto 2020

91

“Ti restituirò ogni cosa”

Chi contrae un debito ha l’obbligo di saldarlo. Non solo dal punto di vista contrattuale, ma anche per onore. Spesso è facile ricordarsi delle volte in cui siamo stati creditori verso gli altri, anche se solo per usanza o per buone maniere. Non è frequente invece fare memoria dei propri debiti. A volte si dimenticano per tanti motivi involontari o volontari.
E i debiti verso Dio? Sapresti dire quali sono? Come ti comporti per restituire i doni che Dio continuamente ti fa?
Egli vuole che Gli siano ripagati usando al meglio i Suoi doni per il bene tuo e degli altri. Se avverti l’incapacità di poter restituire in modo equivalente quello che hai ricevuto da Lui, allora puoi sentire dentro di te la riconoscenza per la Sua compassione. Ed, educato dalla Sua compassione, puoi anche tu esercitarti nel derogare a tutte le forme di debito che gli altri contraggono con te, economiche e non.

In breve

Solo se mediti sulle forme di debito che hai con Dio a motivo dei suoi immensi e numerosi doni, puoi esercitare la tua compassione verso i debiti che gli altri hanno con te.


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli