don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2020

202

“Chi accoglie i miei comandamenti mi ama”

L’amore non è solo attrazione o piacere di condividere la propria vita con una persona. L’amore unisce all’altro in ogni dimensione della propria esistenza. Chi ama scopre che nel proprio cuore vi è questa legge: siamo creati per essere sempre più uniti, per una condivisione sempre più profonda. Amando si stabiliscono delle leggi che servono per dare stabilità, ordine, garanzie all’amore stesso. Le leggi non sono contrarie all’amore, ma prescrivono il minimo, i presupposti di base di quegli atteggiamenti che amando bisognerebbe assumere. Per questo chi obbedisce ai comandamenti di Gesù lo ama. Perché nell’amare Gesù assume quei comportamenti che Gesù comanda, li vive come espressione dell’amore a Gesù. E Gesù li comanda perchè sono espressione degli atteggiamenti basilari che chi lo ama assumerebbe. Gesù non comanda di amarlo, ma dà i suoi comandamenti. Chi li osserva ha la conferma di amarlo. L’amore a Gesù può andare ben oltre i suoi comandamenti, invece al di fuori della loro osservanza, occorre verificare la bontà del proprio amore a Gesù.

In breve

L’amore ha le sue leggi. Quando le osservi non sei vincolato dall’amore, ma sei il suo custode e garante.

Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli