don Valentino Porcile – Commento al Vangelo del giorno, 3 Dicembre 2019

382

“VEGLIATE“

IMPEGNO PER OGGI

Vegliare significa accorgermi di un mio pregio.
Oggi voglio pensare ad un mio pregio, guardarlo come dono di Dio. Dono che Lui mi ha fatto. Dono da coltivare e da restituire, moltiplicato, a Lui.

PREGHIERA

Signore Gesù, grazie dei tuoi doni. Grazie per quello che di buono sono. Voglio far fruttare e moltiplicare quel bene che hai messo dentro di me. Non voglio tenerlo solo per me. Aiutami a metterlo a disposizione.

Fonte: Facebook


Gesù esultò nello Spirito Santo.
Dal Vangelo secondo Luca Lc 10, 21-24   In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo».   E, rivolto ai discepoli, in disparte, disse: «Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete. Io vi dico che molti profeti e re hanno voluto vedere ciò che voi guardate, ma non lo videro, e ascoltare ciò che voi ascoltate, ma non lo ascoltarono». Parola di Dio