don Umberto Guerriero – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2021

180

Pare sia sempre più difficile e complesso vivere in un mondo come il nostro. Le risorse del pianeta sembrano non essere sufficienti per tutti, la ricchezza è in mano a pochi, le facoltà migliori sono quelle a numero chiuso, i party più belli sono quelli esclusivi… Come è consolante scoprire che la volontà di Dio è tutt’altra: che nessuno venga escluso, che neanche uno sia tagliato fuori e si perda.

Mi riempie di gioia sapere che se anche uno solo si smarrisse il suo cuore di padre non potrebbe mai riposare in pace. Per Dio ciascuno di noi è importante, anzi imprescindibile. La nostra presenza o la nostra assenza fanno la differenza… la tua, la mia, quella di ciascuno, nessuno escluso. Com’è bello poi scoprire che ci è sufficiente dare a Dio una possibilità: “colui che viene a me”. Tutto ciò che segue è opera sua; Egli farà sì che nulla possa strapparci dalla sua mano.

Talvolta per noi è così difficile compiere il primo passo; accade in famiglia, nel lavoro, in amicizia… Eppure con Dio abbiamo tutte le garanzie necessarie: “non lo cancellerò fuori”. Non ci sono selezioni da superare, ci sono scremature né tagli, non c’è bisogno di sgomitare o mettere sgambetti ad alcuno per riuscire a tagliare del primo il traguardo. Tra le braccia di Dio c’è sempre posto per tutti!

Non ti perderò,
non ti lascerò. 
IO CHE AMO SOLO TE – SERGIO ENDRIGO


AUTORE: don Umberto Guerriero
FONTE: #Vangeloasquarciagola (canale Telegram) – Sito

Articolo precedentedon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2021
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2021