don Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 29 Ottobre 2019

765

La vita mistica determina il valore nutrizionale della Chiesa nel mondo

Martedì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

Le due piccole allegorie aiutano a discernere l’effettiva presenza del regno di Dio oggi. Il regno di Dio è il modo con il quale il Signore è presente nella storia. Non si tratta di una realtà astratta, con la quale erroneamente definiamo ciò che è spirituale, ma qualcosa di concreto e storico. Il regno di Dio appare agli occhi degli uomini come un albero e come un pane.

Queste due immagini mettono a fuoco le caratteristiche principali di Dio e della comunità cristiana, infatti il regno di Dio è la Chiesa abitata e animata dal Signore. Lui è l’agricoltore che semina il granello di senapa ed è la donna che impasta la farina con il lievito. Gesù ci sta ricordando che all’inizio del nostro essere comunità cristiana c’è il battesimo, evento nel quale Dio si unisce all’uomo che nella sua essenza è semplice e povero come la terra o la farina. Il fatto storico avviene nella sua incarnazione nel grembo di Maria e nella sua passione e morte Gerusalemme.

Dio e l’uomo si uniscono nel silenzio dell’ordinarietà della vita e non nel clamore dell’eccezionalità di un evento. Tale unione attiva una trasformazione con la quale il granello di senape si rivela come albero accogliente e la farina diventa pane. Così la Chiesa è terra fecondata nella misura in cui gli uomini e le donne, che la compongono, accolgono il piccolo seme della Parola di Dio e lo fanno germogliare.

Ascoltare e meditare la Parola di Dio è parte integrante del processo trasformativo della Chiesa in tutti i suoi membri affinché la Sua volontà si realizzi in ogni gesto di accoglienza, conforto, sostegno, riparo che caratterizza lo stile missionario della comunità cristiana. La Chiesa deve crescere, come albero frondoso o massa lievitata, perché diventi luogo accogliente per tutti coloro hanno bisogno di rifugio e ristoro nel loro pellegrinaggio e nutrimento per gli uomini bisognosi di fraternità.

Il valore nutrizionale della missione della Chiesa nel mondo è dato dalla sua vita mistica. Quanto più si unisce al suo Signore e da Lui si lascia educare, tanto più sarà per il mondo radice e lievito di un vitale rinnovamento.

Auguro a tutti una serena giornata e vi benedico di cuore! 

Commento a cura di don Pasquale Giordano
FonteMater Ecclesiae Bernalda
La parrocchia Mater Ecclesiae è stata fondata il 2 luglio 1968 dall’Arcivescovo Mons. Giacomo Palombella, che morirà ad Acquaviva delle Fonti, suo paese natale, nel gennaio 1977, ormai dimissionario per superati limiti di età… [Continua sul sito]
 

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Il granello crebbe e divenne un albero.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 13, 18-21
 
In quel tempo, diceva Gesù: «A che cosa è simile il regno di Dio, e a che cosa lo posso paragonare? È simile a un granello di senape, che un uomo prese e gettò nel suo giardino; crebbe, divenne un albero e gli uccelli del cielo vennero a fare il nido fra i suoi rami».
 
E disse ancora: «A che cosa posso paragonare il regno di Dio? È simile al lievito, che una donna prese e mescolò in tre misure di farina, finché non fu tutta lievitata».

Parola del Signore