don Michele Di Gioia – Commento al Vangelo del 25 Settembre 2019

3

Le forze avverse del male non finiscono mai di attentare all’amore. I demòni del nemico continuamente ci vogliono portare lontano dalle scelte importanti, dal cammino che ci sta migliorando, dai progetti che mettiamo in campo per il bene.

I demòni hanno molte facce, ma sempre si appellano ad una tua debolezza, mettendola al centro e facendoti credere di essere più debole della tua debolezza.
Invece Cristo ti dà forza e potenza sui demòni.

Ciò significa che non vincerai con le tue forze e capacità. Vincerai lasciando che Dio combatta dentro di te. E vinca.
Tu quindi porta a Gesù le situazioni dove il male pretende di imporsi. E metti mano alla battaglia con Cristo.

Guarda il Signore vincere con te. E adora la sua opera nella tua vita. Lasciati condurre da lui verso ciò che realmente vale. Lasciati conquistare dai suoi doni e non dalle lusinghe pretestuose del nemico.

Con i tuoi no ai demòni, porterai la tua vita nella forza e nella potenza di Dio: non solo perché tu sia libero, ma perché tu goda pienamente dei suoi doni.

Commento a cura di: don Michele Di Gioia

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 9, 1-6


In quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi.

Disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In qualunque casa entriate, rimanete là, e di là poi ripartite. Quanto a coloro che non vi accolgono, uscite dalla loro città e scuotete la polvere dai vostri piedi come testimonianza contro di loro».
Allora essi uscirono e giravano di villaggio in villaggio, ovunque annunciando la buona notizia e operando guarigioni.

Parola del Signore