don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 3 Marzo 2021

96

Di fronte al Calvario si apre il deserto di Maria che conserva la fede pure nella distanza unita ala partecipazione più profonda al sacrificio del Figlio. La madre di Giacomo e Giovanni avverte il turbamento del deserto e chiede per i figli un’intimità che è quella della Trinità e che solo Dio può dare.

Un amore così

Prendimi in disparte.
Prendimi in disparte per parlarmi di tradimento e dolore e morte.
Prendimi in disparte per parlarmi di quei giorni che saremo divisi e soffrirò.
Risorgerai?
Ridimmelo.
Ridimmelo.

Non sei venuto per dominare dall’alto.
Ma per morire.
Non sei venuto per un trono.
Ma per una croce.
Non sei venuto per darci potere.
Ma per darci la vita.
La tua.
Hai ragione.
Non so cosa chiedo.
E infatti taccio.
E infatti ti contemplo amore mio.
E mi preparo al dolore.
E mi preparo alla gioia.
Mi preparo ad amarti, a viverti.

Cammino con te.
E ti guardo.
Salgo con te e ti ascolto.
È tutto strano.
La vita che va a morire.
La gioia che va a soffrire.
La verità derisa, oltraggiata.
Un re che viene a servire.
Un grande, il più grande, che si fa piccolo.
Sei sceso dal cielo per venire, qui, sulla terra, nella mia terra, a stare in disparte con me.
Non voglio stare né alla tua destra.
Né alla tua sinistra.
Voglio stare nella vita tua.
Nelle braccia tue.

Ci hai riscattati.
Sono libera, liberata.
Sono amata, da te.
Sono viva, per te.
Tienimi vicina.
Sempre.
Dammi tu, da bere.
Dammi tu, la vita.

Sei venuto per servirmi.
Io, un amore così, non lo conoscevo.
Grazie.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 3 Marzo 2021
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 3 Marzo 2021