don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 29 Aprile 2021

35

Dio dà tutto al Figlio perché Egli è umile e l’umiltà è feconda nella conoscenza, nello sguardo reciproco del Padre e del Figlio che è così reale da divenire Persona, è così lieve da essere Spirito venuto a sollevare gli stanchi e gli oppressi.

Amore che tutto crede

Come bambini piccoli.
Che si arrampicano sulle gambe del padre.
E arrivare alle tasche.
E scoprire i tesori nascosti per loro.
E scoprire che l’amore è un tesoro nascosto addosso a chi amiamo.

Come bambini.
Che conoscono l’amore solo se qualcuno glielo rivela.
Da soli non sanno nulla.
Conoscono solo quello che viene loro donato.

Come bambini.
Che corrono da chi amano.
A farsi togliere la fatica, i pesi, gli affanni.

Come bambini piccoli.
Che vogliono aiutare i grandi.
E prendono pesi leggeri sulle spalle.
E lasciano i pesanti tra le braccia di chi amano.
Come bambini piccoli che dell’amore conoscono solo la dolcezza, la leggerezza.
Perché il loro è vero amore.
Amore che si fida.
Amore che corre incontro.
Amore che cerca tesori nascosti.
Amore che scopre tutto perché tutto crede.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Articolo precedenteGiuliva Di Berardino – Commento al Vangelo di giovedì 29 Aprile 2021
Articolo successivo29 Aprile 2021 – Santa Caterina da Siena