don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 20 Gennaio 2021

91

Quando Gesù ci mette davanti al fatto che amare non è fare le cose come si sono sempre fatte, ma significa toccare le ferite del nostro prossimo, sconvolge i nostri piani e ci costringe alla coerenza del “sì, sì”, “no, no”.

Rischi la vita

Può esserci un momento sbagliato per fare del bene?
Si può lasciare soffrire qualcuno potendolo guarire subito?
Può esserci un giorno in cui si può solo morire e mai essere salvati?
Come si può pensare così?
Come si può vivere così?

Fare di un momento di gioia, di vita, una trappola.
Che tristezza.

Sei indignato e triste.
La tua salvezza, il tuo amore, guardato con sospetto, con rabbia.
Tacciono invece di far festa.

Può essere lecita una cosa cattiva?
Può essere illegale, sbagliata, la vita, la salute, la salvezza, la bellezza?

Paghi con la morte, l’avermi sanato una sola mano.
Ma quanto mi ami?
Non saprò mai la grandezza del tuo amore per me.
Rischi la vita per guarirmi una mano.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Articolo precedentePaolo Curtaz – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2021 – Mc 3, 1-6
Articolo successivodon Pasquale Giordano – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2021