don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 2 Dicembre 2020

84

Gesù attraverso il suo corpo esposto è cibo inesauribile per la gente che si riunisce attorno a lui e gli offre infermità e fragilità lodando Dio.

La mia fame è la tua fame

Mi basta stare vicino a te, per rimettere in piedi la mia vita.
Ma a volte lo scordo.
E quando ti allontani.
Rimango indietro.

Sto vicino a te.
Intorno a te.
Per stupirmi.
Sempre.

La mia fame è la tua fame
Tu la senti.
La mia stanchezza è la tua stanchezza.
Tu la senti.
Nulla di me, ti è estraneo.
Sei sempre in me.
E io in te.

Quando ho fame.
Anche poco, pochissimo, basta.
Perché l’amore moltiplica quello che divide.
Quando ho fame e ci sei tu.
Quello che c’è basta.
E avanza.

Per sfamare ci vuole pane.
Per sfamare tante persone ci vuole tanto pane.
Inizio a spezzare, a dividere.
Tu farai il resto.
Io continuo a spezzare.
E mi fido.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.