don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 17 Dicembre 2020

84

La genealogia di Cristo sottolinea la verità del mistero dell’incarnazione e ci fa vedere la costante presenza di Dio nella storia.

Generata da te

Gesù mio, quanti nomi, quanti “che ha generato”.
Un lungo elenco di notti di amore.
Quanti uomini e donne hanno fatto l’amore, si sono bisbigliati parole, abbracciandosi, unendosi.
Quante luci sono state abbassate per sentirsi ancora più una cosa sola, ancora più uniti.
E non sono stati solo amori puliti, non sei stato generato solo da letti benedetti.
Dio mio quanto sei uguale a me.

Sei la fine di una scala, di una catena, di una collana e non ci sono perle tutte uguali, tutte lisce e belle.
Non sei nato solo dall’amore bello e pulito, perché sei nato dagli uomini e noi uomini non ce la facciamo a fare l’amore sempre bello e pulito.
Ma tu ti sei messo buono, in fila, generato per ultimo, al fondo di una fila di tanti abbracci.
Io a questo penso quando sento tutto l’elenco di quei nomi.
E poi mi aggancio alla tua mano, alle tue braccia, al tuo viso.
Perché io sono generata da te.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.