don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 1 Gennaio 2021

81

I pastori, come Maria, procedono senza indugio. Maria, come quando riceve l’annuncio dall’angelo, rimane turbata. Custodisce nel cuore e da questo silenzioso dono sgorga il magnificat dei pastori: magnificat che dà il nome a Gesù.

Ti guardo

A me piace guardare Maria.
Non mi va di parlarci. È tutta da guardare.
Non sono capace di parlarci. È tutta da guardare.
La guardo.
Questa grotta è casa sua perché ci sei tu.
E lei fa entrare tutti: angeli, pastori, tutti dentro e fuori.
Tanto lei è vergine.
Tanto lei è sigillata.
Tanto lei è tutta dentro.
Tutta “da parte sua”.
Tutta che “serbava tutte queste cose”.
Tutta che “meditandole nel suo cuore”.
Per entrare in Maria bisogna passare da Gesù, entrare con Gesù, in Gesù.
Perché lui è l’unico che è entrato in lei, sigillata.
Se vuoi qualcosa da Maria, avrai solo Gesù.
Solo Gesù, Gesù mio, esce da lei, sigillata.
Lei mi dice il nome del bimbo, mi insegna a dirlo.
Ti guardo le labbra Maria.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.