don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 8 Giugno 2020

301

Le beatitudini vengono donate dal monte, così come da un monte viene donata la Croce. Beatitudine e croce hanno in comune la spoliazione e l’esposizione. Così come il legno è materiale vivo che lascia vedere le venature, il beato è colui che è trasparente e si affida, in questa povertà, allo sguardo misericordioso di Cristo.

Preparata per l’amore

Nessuno mai può essere beato se è solo.
Ci vuole qualcuno vicino per essere beati, per essere felici.
Sempre.
E la vita diventa una beatitudine

Poveri dentro ma pieni di Spirito Santo.
In lacrime ma con un abbraccio pronto a consolarci.
Miti, in silenzio, ma padroni del mondo.
Affamati e assetati ma con le mani di un altro pronti a servirci.
Con il cuore misero per arricchirci delle vite di tutti.
Con il cuore trasparente per guardarci Dio attraverso.
Pieni di pace nel cuore e nelle parole e Dio come padre.
Senza giustizia in terra ma padroni del cielo.
Senza pace, senza vergogna, senza rispetto. Derisi e insultati in tutto. Ma con te al fianco.

Non esiste una vita brutta, se c’è qualcuno accanto che la ama, che la consola, che perdona.
Chi è amato non è mai brutto. Non è mai solo.

Del dolore amo una cosa sola: chi mi sta accanto.
Beata non per il dolore.
Beata per l’amore.

Chiamami a te e parlami dell’amore che le mie lacrime non mi fanno vedere.
Non lasciarmi mai.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.