don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 7 Ottobre 2020

117

La nostra preghiera cresce contemplando il dialogo tra il Figlio e il Padre . Gesù ci insegna a essere fratelli e figli perdonandoci e donando la nostra vita per gli altri.

L’amore, per il Paradiso

Amore mio.
Quanto è bello quando mi metti le parole in bocca.
Quanto è bello imparare da te cosa chiedere, per la vita, per la fame, per l’amore, per l’amicizia, per il paradiso.

Guardarti e desiderarti è un tutt’uno.
Guardare i tuoi pensieri e volerne essere parte, è un tutt’uno.
Guardarti e volere le tue parole sulle labbra, è un tutt’uno.
Guardarti, guardarti, guardarti, stare con te, stare con te.
Sei tu la mia preghiera.
Metticele tu le parole.

Quando ti guardo vorrei allungare una mano e prendere la tua.
E basta.
Insegnami il tuo sguardo verso il cielo.
Insegnami il silenzio del tuo cuore.
Insegnami le parole del tuo stare con Dio.
Insegnami a dire Padre.
Insegnami a chiedere la sua casa.
Insegnami a chiedere pane.
Insegnami a chiedere perdono.
E a darlo.
Insegnami a prendere la mano, a tenerla stretta, per non cadere.
Amore mio voglio le tue parole, la tua vita, la tua mano.
Ti amo da morire.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.