don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 5 Febbraio 2020

253

Gesù è figlio di un carpentiere e di Maria. La sua storia è immersa in un’umanità capace di farsi serva del Signore tra le pieghe di una quotidianità umile e semplice in cui Dio si incarna perché il suo miracolo più grande è amare tanto l’uomo, da farsi come noi per farci come lui.

Non smettere di parlarmi

La mancanza di amore fa soffrire sempre.
Sempre.
Siamo fatti per amare e per essere amati.
Anche solo poco di meno dell’amore, e la sofferenza esplode.

Non sono miracoli di magia.
Sono miracoli di amore.
Se non ami, non li vedi.
Se non ti fidi, non accadono.
È l’amore.
È la fede.
Che fanno tutto.
Miracoli compresi.

Quanta sapienza e quanti doni.
Nelle persone quotidiane.
Nelle persone che abbiamo accanto.
Nelle persone della nostra famiglia.

Quanta sapienza e quanti doni.
Che non sappiamo più vedere.
Che non sappiamo più cogliere.
E invece di gioire e di godere della ricchezza dell’altro.
Ci scandalizziamo.
Mormoriamo.
E così l’amore si ferma e non fa frutti, non fa più frutti.

Bacio la tua bocca da cui esce tanta sapienza.
Stringo le tue mani da cui escono tanti prodigi.
Le tue mani di falegname cesellano la mia vita.
Non smettere mai di accarezzarmi.
Non smettere mai di parlarmi.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria.
Dal Vangelo secondo Marco Mc 6, 1-6 In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono. Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani? Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non stanno qui da noi?». Ed era per loro motivo di scandalo. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua». E lì non poteva compiere nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi malati e li guarì. E si meravigliava della loro incredulità. Gesù percorreva i villaggi d’intorno, insegnando. Parola del Signore