don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 3 Settembre 2020

181

Facciamo ressa per ascoltare la parola di Dio? Siamo stati sulla sponda a lavorare con la Parola nel cuore? Allora siamo noi le reti gettate e riparate, noi le reti che accolgono i fratelli e li riuniscono.

Tutto sei tu

A volte mi chiedi qualcosa per te.
Ho finito la giornata.
Ho finito il lavoro.
Ho finito le forze.
Ma mi chiedi una piccola cosa per te.
Di prestarti qualcosa, di ospitarti in qualcosa di mio.
Come Simone quel giorno con la sua barca.
Io devo fare solo quello. Farti spazio. Aiutarti con la mia vita.
Poi tu ti siederai e insegnerai.
Farai tutto tu e io accanto a te.

A volte invece mi chiedi di fare tutto io.
Da capo.
Di nuovo.
Fidandomi solo di te.
Come Simone quella sera con le sue reti.

E non mi pento mai di credere in te.
In quello che chiedi.

Se mi fido di te la mia vita affonda di grazia e gioia e abbondanza.
Come Pietro quella notte in mare.
Se mi fido di me rimango a terra e la mia vita asciutta e vuota.

Insegnami la forza di Pietro che è forte di te.
Insegnami lo stupore di Pietro.
Stupore che piega le gambe di fronte a te.

Amore mio grande.
Che mi chiedi tutto perché tutto di me ami, anche la mia stanchezza, anche la mia sfiducia, anche la mia vita vuota.
E prendi anche quello: stanchezza, sfiducia, il vuoto.
Prendi tutto.
E tutto riempi.
E tutto ravvivi.
Amore mio, lascio tutto e ti seguo.
Perché tutto sei tu.
E solo tu di me prendi quello che è sfinito e senza vita, vuoto e secco. Solo tu.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.