don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 16 Ottobre 2020

36

Nessuno è dimenticato. Per questo nulla può essere nascosto a Dio e nel Regno anche noi saremo esposti completamente al Suo amore, se avremo accettato di abbracciare la sua Misericordia.

Attrai

È incredibile.
Attrai.
Attrai.
Attrai.
Folle di persone.
Tante da calpestarsi.
E tu parli di lievito.
Parli di quello che non si vede.
Non si vede nella massa.
Non si vede nella folla.
Quello che ci diciamo da bocca a bocca.
Nel buio.
Nel segreto.
Quello è il cuore.
Quella è l’aria.
Di lì si vive.
Di lì si muore.
Voglio solo il tuo lievito a fermentarmi.
Voglio solo la tua bocca nel mio segreto.

Gesù mio.
Amore.
Ripetimelo ancora.
Questo demonio che mi assedia.
Non vincerà.
Può sfiancarmi il corpo.
Può togliermi la vita.
Può colpirmi nella carne.
Ma ci sarai sempre tu.
Ci sei solo tu.
Gesù mio .
Amore mio.
Ripetimelo ancora.
Paura mai.
Paura solo di chi può strapparmi a te.
Abbracciami e il demonio non può entrarmi.
Non può assediarmi.
Sii tu il mio lievito.

Sono assediata.
Lo sento addosso.
Che sussurra.
Mi chiude dentro.
Mi chiude e sussurra.
Sii la mia luce.
Portami all’aria.
Portami l’aria.
Come un passero tra le tue mani.
Conta i miei capelli con le tue carezze.
Non ho più paura.
Continua a parlare.

Ho paura di perderti.
Sei di tutti.
Ho paura di non trovarti.
C’è una folla.
Ho paura che mi dimenticherai.
Ci sono i tuoi discepoli.
Ho paura che non mi riconoscerai.
Parli ai tuoi amici.
Ho paura del buio.
Ho paura dei segreti.
Dimmi che non ti perderò.
Che non mi avrà.
Dimmi che ci sarà luce e niente segreti con te.
E mi riconoscerai sempre.
E sarò sempre tra le tue mani.
Preziosa.
Conosci i miei capelli.
Conosci me.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.