don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del giorno, 10 Dicembre 2019

133

- Pubblicità -

Dio non ragiona con i criteri dell’economia ma con quelli dell’affetto e dell’amicizia. Come un uomo che ama i suoi animali e non li considera dei numeri.

A me manca tutto

Gesù mio, no, non è così, nella nostra vita quotidiana, non è così.
Non te la raccontano così.
Solo tu, me la racconti così, perché tu sei così.
Sei cuore negli occhi perché guardi cogli occhi dal cuore.
Da noi, se uno si smarrisce, ti dicono se l’è cercata;
poteva stare nel recinto;
ti dicono non si possono lasciare sole 99 pecore per cercarne 1 che se ne poteva stare tranquilla.
Gesù mio, no, non è così, nella nostra vita quotidiana, non è così.
Non te la raccontano così. Perduta, quaggiù vuol dire finita, non esiste più.
Per te “perduta” è “io ti vengo a cercare”, perché amore è 100 e 100-1 non è 99,
ma Amore meno 1 non amore, non è 99 è 0.
“Si rallegrerà” da noi non è come per te, no.
Qui quando torni, quando, per caso, ti trovano, si incazzano.
Perché ti sei perduta? Perché ci hai fatto stare preoccupati?
Guarda come ti sei ridotto! Che ce ne facciamo di te?
Tu, invece, fai festa. Fai festa perché è di nuovo 100.
È di nuovo tutto, è di nuovo amore. Perché se ti manco io, a te manca tutto.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Dio non vuole che i piccoli si perdano.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 18, 12-14   In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita? In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite. Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda». Parola del Signore
Articolo precedentedon Alessandro Farano – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2019
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2019