don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del 5 Maggio 2019 – Gv 21, 1-19

140

Gesù vuole essere amato come lui ci ama ma sa anche accettare l’amore che noi possiamo fare e sappiamo fare. Anche dopo la Resurrezione torna e ritorna dai suoi discepoli per infondere coraggio e amore e indicare la via del servizio e del dono ai fratelli.

Di cosa sa Dio?

Se siamo insieme.
Tu arrivi.
Se rimango nella mia vita.
Tu arrivi.
Se seguo chi amo.
Tu arrivi.
Se lascio passare la notte.
Tu arrivi.
Se mi fido.
Tu arrivi.
Se dico la verità quando non ho più nulla.
Tu arrivi.
Se non mi vergogno di avere fame.
Tu arrivi.
Se lascio che la vita mi sorprenda con la sua abbondanza.
Tu arrivi.
Se non ho paura di buttarmi.
Ti trovo.
Se dico che ho fame.
Ti trovo.
Se scendo con i piedi a terra.
Ti trovo.
Se lascio che mi sfami di pane e di pesce.
Ti prendo.
Se mi scaldo vicino a te.
Ti prendo.
E una volta che tu sei con me, in me.
Chiedimi mille volte se ti amo.
Sfama il mio cuore.
Sazia la mia vita.
Con la tua richiesta di amore.
Insegnami i tuoi sì.
Affidami la tua vita.
E io ti affido la mia.
Sorreggimi.

Di cosa sa Dio?
Sa di pane e di pesce.
Sa di fumo e di brace.
Arriva all’alba della notte più buia.
Lui è alba e pane e pesce e fuoco e amore.
E io sono occhi, pancia e pelle e cuore e anima.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.[/box]

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Viene Gesù, prende il pane e lo dà loro,così pure il pesce.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 21, 1-19

In quel tempo, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così: si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaèle di Cana di Galilea, i figli di Zebedèo e altri due discepoli. Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; ma quella notte non presero nulla.

Quando già era l’alba, Gesù stette sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù. Gesù disse loro: «Figlioli, non avete nulla da mangiare?». Gli risposero: «No». Allora egli disse loro: «Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete». La gettarono e non riuscivano più a tirarla su per la grande quantità di pesci. Allora quel discepolo che Gesù amava disse a Pietro: «È il Signore!». Simon Pietro, appena udì che era il Signore, si strinse la veste attorno ai fianchi, perché era svestito, e si gettò in mare. Gli altri discepoli invece vennero con la barca, trascinando la rete piena di pesci: non erano infatti lontani da terra se non un centinaio di metri.
Appena scesi a terra, videro un fuoco di brace con del pesce sopra, e del pane. Disse loro Gesù: «Portate un po’ del pesce che avete preso ora». Allora Simon Pietro salì nella barca e trasse a terra la rete piena di centocinquantatré grossi pesci. E benché fossero tanti, la rete non si squarciò. Gesù disse loro: «Venite a mangiare». E nessuno dei discepoli osava domandargli: «Chi sei?», perché sapevano bene che era il Signore. Gesù si avvicinò, prese il pane e lo diede loro, e così pure il pesce. Era la terza volta che Gesù si manifestava ai discepoli, dopo essere risorto dai morti.
Quand’ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: «Simone, figlio di Giovanni, mi ami più di costoro?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pasci i miei agnelli». Gli disse di nuovo, per la seconda volta: «Simone, figlio di Giovanni, mi ami?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pascola le mie pecore». Gli disse per la terza volta: «Simone, figlio di Giovanni, mi vuoi bene?». Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli domandasse: «Mi vuoi bene?», e gli disse: «Signore, tu conosci tutto; tu sai che ti voglio bene». Gli rispose Gesù: «Pasci le mie pecore. In verità, in verità io ti dico: quando eri più giovane ti vestivi da solo e andavi dove volevi; ma quando sarai vecchio tenderai le tue mani, e un altro ti vestirà e ti porterà dove tu non vuoi». Questo disse per indicare con quale morte egli avrebbe glorificato Dio. E, detto questo, aggiunse: «Seguimi».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]