don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del 27 Febbraio 2019

183

Se si fa il bene, si vive nel nome di Gesù e se si vive nel suo nome, non si è falsi profeti: il falso profeta indica sé stesso come salvatore. Il vero profeta spiana le strade affinché arrivi Gesù e lo indica e invita gli altri a seguirLo.

Il tuo nome scaccia il male

Ma perché proibirmi di fare il bene nel tuo nome?
Sono tua, conosco il tuo nome.
È il tuo nome che scaccia il male, il dolore.
Il tuo nome sulla mia bocca scaccia il male.
Se il male va via, se il demonio è scacciato, rimarranno solo parole di amore sulla mia bocca, che problema c’è?
Rimarrà solo il tuo nome sulla mia bocca.
Rimarrai solo tu tra me e gli altri.
E anche loro con il tuo nome in bocca.

Vangelo del giorno:

Mc 9, 38-40
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva».
Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.