Home / Vangelo del Giorno / don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2018

don Mauro Leonardi – Commento al Vangelo del 10 Dicembre 2018

I farisei circondano Gesù – che è “messo in mezzo” – mentre opera guarigioni, attirati dall’amore o da pura curiosità come se Cristo fosse un fenomeno da baraccone.

Il paralitico è messo in mezzo dagli amici, di fronte a Gesù, dal tetto di una casa ed è posto in mezzo per amore. Ci sono molti modi “per stare in mezzo”: come i farisei per calunniare ed invidiare e come Gesù per condividere e guarire, come i farisei per farsi belli del proprio potere di fronte al mondo e come il paralitico che espone la propria povertà di fronte alla Misericordia di Dio.

Poesia

Purifica il mio cuore

Anche un buco basta.
Per chi ti ama.
Per chi ti desidera.
Anche un buco su un tetto, basta.

Nulla può fermarmi.
Nessuno può fermarmi.
Nessuna porta ostruita.
Nessuna folla compatta.
Ho amici che mi amano.
Nulla può fermarmi.
Arriverò a te.

Sono davanti a te.
Come un peccatore sceso dal cielo.
Raddrizza la mia vita come hai raddrizzato le sue gambe.
Rimettimi in piedi.
Purifica il mio cuore.
Come hai rimesso i suoi peccati.

Non scandalizzatevi.
Se ora cammina.
Se ora è in pace.
Guardate le sue gambe.
Guardate il suo cuore.
E facciamo festa.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Lc 5, 17-26
Dal Vangelo secondo Luca

Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.
Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza.
Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?».
Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio.
Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Fonte: LaSacraBibbia.net

VEDI ANCHE

Il Vangelo del giorno, 24 Marzo 2019 – Lc 15, 1-3. 11-32

Il commento al Vengelodel 24 Marzo 2019su Lc 15, 1-3. 11-32 Domenica della III settimana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.