don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 7 Aprile 2021

155

Mercoledì di Pasqua – Riconoscere Gesù grazie a due bei grossi buchi nelle mani!

Ma allora quando lo riconoscono? Lo riconoscono solo quando Gesù spezza il pane e alzando le mani mostra due bei grossi buchi nel posto dove erano stati messi i chiodi. Come a farci comprendere che Gesù continua a manifestarsi a noi oggi attraverso una duplice modalità: ci scalda il cuore con la sua Parola e ci conferma, ci nutre e ci fa aprire gli occhi con il gesto dello spezzare il pane. Vi siete mai accorti che quando andate a Messa se state più attenti alle letture o se le capite meglio, vi sembra di vivere con più verità tutta la preghiera e anche la Comunione che ricevete vi da una forza diversa?

Impariamo dunque a comprendere in modo semplice che Dio con la sua Parola ci scalda, con i suoi gesti – compiuti dalla Chiesa – si manifesta, ma soprattutto che con la realtà che ci da da vivere ci domanda di essere testimoni di un modo di vivere diverso da quello di tutti gli altri. Noi non siamo destinati a piagnucolare, ma ad andare dai nostri amici e magari sembrando un po’ pazzi dire loro: “Davvero il Signore è risorto, perciò il male non ha più potere su di noi.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE

Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 7 Aprile 2021
Articolo successivodon Gabriele Nanni – Commento al Vangelo del 7 Aprile 2021