don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 3 Gennaio 2021

61

Nessuno può vedere Dio. Ne siamo proprio cosi sicuri?

In questo Vangelo, è contenuta la constatazione più consolante di tutto il cristianesimo: da quando il Verbo ha assunto la nostra carne mortale ed è venuto ad abitare con noi, a farci compagnia, a mostrarci come meglio rispondere alla domanda appena posta, egli non se ne è più andato. La sua tenda rimane qui, in mezzo a noi.

La sua presenza, in modo misterico, cioè reale ma non pienamente comprensibile – come tante altre cose, come per esempio l’amore di tua madre per te, l’amicizia che ti lega al tuo miglior amico, la felicità nel poter stringere tra le braccia il proprio figlio – non è mai venuta meno attraverso la sua Chiesa. Dio, termina il Prologo, nessuno lo ha mai visto: ma se viviamo nella concretezza di una comunità parrocchiale o di una associazione o un movimento cattolico, sì: anche ora lo possiamo vedere e riconoscere presente.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE

Articolo precedenteGiuliva Di Berardino – Commento al Vangelo di domenica 3 Gennaio 2021
Articolo successivodon Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 3 Gennaio 2021