don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 3 Dicembre 2020

117

Impariamo a non “bastarci” e fondiamo la vita sull’amore

Chi pensa di essere più intelligente, più importante, più utile, più cristiano, più furbo degli altri, sta costruendo la propria vita sulle sabbie mobili e non si rende conto che poco importa quel “più” quando si sprofonda poco a poco, nemmeno il fatto di gridare verso il Signore perché li salvi: “Signore, Signore, aiutaci”… mi dispiace: troppo tardi! La bella notizia di oggi è infatti questa: noi possiamo essere salvati da Dio, entrare nel suo regno, essere pienamente felici solo e soltanto se già da ora impostiamo il nostro rapporto con il mondo e con i fratelli sulla sua Parola: Parola di carità, di amore fraterno, di stima reciproca, di disponibilità all’accoglienza, di aiuto nelle avversità, di abbandono di tutto ciò che è nelle tenebre e fatto con furbizia.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE