don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 27 Febbraio 2021

5

Facile dirsi cristiano e poi odiare i nemici!

È un tema classico della sua predicazione. Eppure non è così frequente vederlo messo in atto tra i cristiani. Questo è perché siamo molto ipocriti. Diciamo di seguire Gesù, ma sempre e solo in quello che condividiamo della sua predicazione, dimenticandoci che ci sono tante altre cose sulle quali dobbiamo lavorare e tanto. Una di queste è appunto l’amore per il nemico.

E Gesù ci dice anche il perché: perché solo così saremo veramente figli del Padre. Del resto il Figlio per eccellenza non ha fatto altrettanto? Non possiamo amare solo i fratelli, altrimenti saremo come i pagani, cioè come tutti gli altri. Un’altra ragione per amare il nemico consiste nel fatto che egli è fratello, figlio di Dio come lo sei tu.

E un Padre non vuole mai vedere litigare i propri figli. Per questo – sebbene magari dall’altra parte ci verrà risposto picche – noi dobbiamo amare, accogliere e anche fare di tutto per cambiare le cose. Sicuramente dobbiamo pregare. E nella preghiera… torna il tema della settimana. Guarda caso: nel Padre nostro l’unica azione che viene richiesta all’uomo è quella di “rimettere i debiti”, cioè di perdonare sempre come fa Dio. Preghiamo per quelli che ci perseguitano. Solo così li strapperemo dal potere del maligno e li riguadagneremo come fratelli.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE

Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 27 Febbraio 2021
Articolo successivoGiuliva Di Berardino – Commento al Vangelo di sabato 27 Febbraio 2021