don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 24 Febbraio 2021

13

Malvagi, il contrario dell’essere sapienti. Tu cosa sei?

La scena si apre con una folla da stadio che si accalca per cercare di avvicinarsi il più possibile a Gesù così da ascoltare le sue parole. Ricordati che all’epoca non vi erano microfoni! Noi tutti ci saremmo sentiti super galvanizzati. Una folla impazzita per ascoltare le nostre parole. Mi verrebbe da dire: dove si mette la firma?

Ma Gesù risponde in modo assurdo: “Ascoltatemi bene. Voi siete malvagi”. Alt. Un attimo. Ma a chi parla? A me e a te che ci avviciniamo a Lui spesso solo per avere segni: “Gesù guarisci quella persona!”. “Gesù fammi una grazia”. “Madonnina, proteggimi in questa situazione”. A volte, capita di sentire: “Prego la Madonna perché protegga mio figlio che è in viaggio”.

Io stesso una volta, mentre l’aereo ballava peggio che nelle balere della riviera romagnola, mi son messo a pregare il rosario dicendo: “Signore, almeno fammi finire di pregare, se proprio dobbiamo cadere”… il problema è che ho detto il rosario così lentamente da averlo terminato solo dopo lo sbarco. Che fariseo che sono stato!

O, per come dice oggi Gesù, che malvagio. Dove malvagio non vuol dire essere cattivo o fare del male, ma significa avere un sapore sgradevole, cioè una sapienza in senso negativo. La malvagità è la nemesi della sapienza. La Sapienza da un gusto buono alla vita. La malvagità ne da uno cattivo, non commestibile.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE