don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 22 Gennaio 2021

98

Per far la guerra Gesù non sceglie i migliori, ma i più amici!

Se notate bene, Gesù non scelse né i migliori né i più titolati. Scommise su 12 discepoli sperando che nell’amicizia con Lui imparassero a vivere come Dio. Tra di essi vi fu anche Giuda Iscariota, che poi lo tradì.

Non lo tradì perché Gesù glielo chiese. Non fu scelto perché lo tradisse. Gesù lo scelse perché gli voleva bene, ma Giuda non riuscì mai a diventare vero amico di Gesù perché preferì sempre ascoltare il Demonio, avendo il cuore indurito. E il Demonio continuò a sollecitare Giuda nel seguire Gesù perché sperava che Gesù avrebbe prima o poi scatenato l’Inferno in terra con una guerra di liberazione contro i romani.

Tutto questo ci fa capire che noi potremmo anche essere battezzati, preti, cardinali, ma se trattiamo Gesù come un gradino di lancio per portare avanti i nostri progetti, non solo falliremo, ma alla fine rimpiangeremo anche tutto il tempo perso dietro a cose non buone.

Cosa ne pensi tu del Vangelo di oggi? Sei d’accordo con la lettura che ho dato di Giuda? Perché non me lo fai sapere tramite un tuo commento? E io ti do appuntamento al video di domani!


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE