don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 20 Febbraio 2021

57

Chiamati a pentirci: il principale compito del cristiano

Ripercorriamo il brano evangelico: Levi lascia immediatamente ciò che sta facendo, nel torbido, per dare una festa in onore di Gesù alla quale invita tutti i suoi amici: quelli che normalmente non vanno in Chiesa e anzi parlano male dei preti e di Dio. Figuratevi lo scandalo dei farisei che si domandano come uno che pretende di essere il Figlio di Dio possa mangiare con sti farabutti.

E proprio nel brusio generale creato dai buonisti che spiavano dalla strada attraverso le finestre chi c’era e chi non c’era alla festa, il Signore si gioca un carico da 90: “Sentitemi bene: Dio ama i peccatori e mi ha mandato per loro. Non per i giusti”. Che botta, ragazzi! Come si fa a contraddirlo? Ovvio che Dio sia venuto a salvare chi ha bisogno.

Ma dirlo a chiare lettere sottolineando che non c’è speranza di amore per i giusti… ma Gesù continua: “Il mondo è pieno di peccatori. Tutti gli uomini sono peccatori, per questo io sono venuto per tutti. Anche per voi che state la fuori a spiare e a sparlare di noi”. Boom. Un altro carico pesante! E finisce: “Il problema dunque non è capire chi sia buono e chi cattivo, ma capire chi sono i cattivi che chiedono aiuto e capire chi sono i cattivi che presumono di essere buoni, perfetti e giusti”.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE