don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2021

184

La Bibbia. Il libro più venduto. Il libro meno letto!

Ma è vero che noi abbiamo bisogno di testimoni e non di maestri, non abbiamo bisogno di gente che ci dica cosa è giusto e cosa è sbagliato (anche se a volte li cerchiamo). Abbiamo bisogno di gente che ci dia l’esempio e viva in prima persona la parola del vangelo. Infatti, finalmente ci parli poi delle Scritture: ci dici che in esse possiamo trovare la testimonianza più veritiera riguardo la tua natura, una testimonianza che anche noi uomini così miopi e attaccati alla concretezza possiamo capire senza grossi problemi.

Ma il fatto è che noi la sentiamo ma non la ascoltiamo veramente, non la gustiamo, non la ruminiamo, cioè non ci torniamo sopra. Eppure basterebbe così poco: se leggessimo quello che di dice Isaia, la vicenda di Isacco, ciò che è accaduto ai Patriarchi, l’amore incondizionato di Osea tradito dalla propria moglie, ci stupiremmo di quanto simili siano quelle parole con te che sei la Parola con la P maiuscola. Il punto di oggi è proprio questo: noi fatichiamo a credere a Gesù perché non crediamo nemmeno nella Bibbia.

E non crediamo nella Bibbia perché l’abbiamo relegata ad essere un libro impolverato tra i tanti che abbiamo in casa. Ripromettiamoci oggi di andare a recuperare questo dono di Dio, spolveriamolo, apriamolo, diamogli dignità magari mettendolo in un posto onorato della casa. Ricreiamo un altarino su cui appoggiare la Parola. E ogni volta che avremo un dubbio – che sia di fede o che sia sul da farsi – attacchiamoci forte con entrambe le mani a questo testo e leggiamone un versetto. Wow! Vedrete come il Signore ci parlerà.


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE

Articolo precedentedon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2021
Articolo successivoDon Fabrizio Moscato – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2021