don Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 12 Dicembre 2020

92

Sacrificare significa rendere sacro il dolore!

Ciò che credo sia importante, non è soltanto la sua autorivelazione. Di fondamentale importanza è l’annuncio della sua passione. Infatti anche Gesù è destinato alla stessa sorte che è toccata a Giovanni da parte degli uomini.

Ma la sua morte, il suo sacrificio è paradossalmente un bene per tutti noi. Non ci facciamo mai caso, ma sacrificio deriva proprio dalle parole latine: sacrum facere, cioè rendere sacro. Gesù con il suo sacrificio ha reso sacro il dolore, lo ha reso strumento di salvezza e opportunità per una vita più piena.

Proviamo oggi a chiederci che considerazione abbiamo dei piccoli o grandi sacrifici che dobbiamo affrontare ogni giorno: li sentiamo come macigni da evitare o come Gesù ci ha insegnato li vediamo come opportunità perché il regno di Dio cresca e la sua gloria sia più manifesta?


Link al video

AUTORE: don Marco ScandelliSITO WEB CANALE YOUTUBE