don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 8 Maggio 2020 – Gv 14, 1-6

849

«Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto». Credo che tra le ferite più profonde che una per­sona possa vivere c’è quella dell’abbandono. La sensazione che prova una persona ferita nell’abbandono è quella di non sentirsi mai a proprio agio, di sentirsi sbagliata, di sentirsi di troppo.

Per questo non c’è mai pace, non c’è mai quiete. Da un momento all’altro potrebbe risuccedere e così rischia di passare un’intera vita sulla difensiva. Gesù è colui che più di tutti gli altri risana da questo tipo di dolore. Ma la guarigio­ne passa anche attraverso un’assenza necessaria: «Quan­do sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io. E del luogo dove io vado, voi conoscete la via».

Ed è proprio qui che il più concreto e bisognoso di concretezza dei discepoli, Tommaso, fa una domanda decisiva: «Gli disse Tommaso: “Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo cono­scere la via?”. Gli disse Gesù: “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”». È la relazione con Cristo la strada che ci riporta a casa. È lui la via che dobbiamo percorrere. Ma questa relazione si gioca su due registri: quello della presenza e quello dell’assenza. C’è una relazione che va coltivata anche nell’assenza.

Si vuol bene a qualcuno anche quando non c’è, non è a portata di mano, non lo si sente e vede. Anzi è proprio in quei momenti che la relazione con quel qualcuno che si ama si rafforza. Se invece l’assenza e la lontananza fanno smettere l’amore allora non c’era amore. L’amore è fiducia nell’altro sempre: è fiducia nella sua presenza che ci rassicura, ma è fiducia anche nella sua assenza che ci costringe a domandarci se il nostro amore è più grande di una distanza o di una semplice rassicurazio­ne. Bisogna fidarsi di Gesù soprattutto quando sembra non esserci.

È la memoria di quello che ci ha detto che ci guida in certi momenti.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020