don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 5 Settembre 2020 – Lc 6, 1-5

177

“Alcuni farisei dissero: «Perché fate ciò che non è permesso di sabato?»”. Spesso dietro le critiche dei farisei si nasconde un livore che assomiglia molto ai ragionamenti del figlio maggiore della parabola del figliol prodigo.

C’è come un’invidia che li costringe costantemente a spiare la vita degli altri, a metterla in paragone, a sentirsi vittime di ingiustizia. È un atteggiamento, quello dei farisei, che abita in ognuno di noi, e cresce a seconda di quanto ci sentiamo più o meno amati. Infatti meno ci sentiamo amati e più facciamo dipendere la nostra vita da schemi. Più ci sentiamo amati e più ci accorgiamo che gli schemi servono a vivere bene la vita ma non a sostituirsi ad essa.

Per questo alla domanda dei farisei del vangelo di oggi, Gesù risponde così: “«Allora non avete mai letto ciò che fece Davide, quando ebbe fame lui e i suoi compagni? Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell’offerta, ne mangiò e ne diede ai suoi compagni, sebbene non fosse lecito mangiarli se non ai soli sacerdoti?». E diceva loro: «Il Figlio dell’uomo è signore del sabato»”.

La sua non è una risposta che serve solo a zittirli sul piano retorico, ma è un modo per far rendere loro conto che ciò che Egli è venuto ad inaugurare non è l’ennesima religione dei primi della classe, di quelli cioè che pensano che più saranno bravi e più saranno amati, ma Egli è venuto a inaugurare quella fede che ti dice che più ti senti amato e più questo ti rende capace di essere all’altezza delle cose che ti è chiesto di vivere. È l’amore che precede la regola, non la regola che rende possibile l’amore.

La signoria di Cristo, fondamentalmente, è questa capacità di smontare alla base l’invidia mortifera che abita tutti quelli che non sentendosi amati spiano la vita degli altri per denunciarne soprattutto ciò che pensano essere loro di diritto e invece è presente “ingiustamente” in chi diritti non ne ha. È la vittoria dell’amore del Padre sull’ostinazione del figlio maggiore.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020