don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 27 Febbraio 2019

375

“Giovanni gli disse: «Maestro, noi abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato perché non ci seguiva»”. Ecco il ragionamento del più contemplativo dei discepoli di Gesù. Non deve però meravigliarci ciò, perché capita spesso che il forte amore rischia di diventare fondamentalismo, integralismo. Dovremmo sempre salvare la nostra fede da forme simili, perché diventano così la negazione di ciò che annunciamo.

Eppure Giovanni fa questo ragionamento per eccesso di zelo e non per mancanza di fede. Ma deve intervenire Gesù a rettificare forme di esclusivismo che non di rado rivediamo tali e quali in esperienze ecclesiali, movimenti, associazioni e forse anche nella Chiesa in quanto tale. Non è in discussione la fede di Giovanni, né la fede di queste esperienze di fede a noi contemporanee, ma è in gioco ciò che Gesù così spiega: “Non glielo vietate, perché non c’è nessuno che faccia qualche opera potente nel mio nome, e subito dopo possa parlar male di me. Chi non è contro di noi, è per noi”.

La traduzione di questa considerazione è questa: Dio non agisce solo dove noi pensiamo e dove crediamo di controllarlo. Dio agisce sempre, e a volte può farlo anche fuori dai nostri circuiti, dal nostro controllo, dalle nostre cerchie. Noi dobbiamo essere capaci di lealtà nei suoi confronti sempre, ovunque egli si manifesti. Mi colpì una volta l’affermazione del Cardinal Giacomo Biffi che diceva pressoché così: “A me interessa la Verità, e ovunque essa si manifesti a me interessa sempre. Non importa chi la dice, ma se è una cosa vera allora a me interessa, non posso rimanerne indifferente”.

È questa l’apertura che ci ha dato Cristo, che non è quella di dare ragione a tutti o di farsi piacere tutto, ma quella di accogliere tutto e tutti nella misura in cui si manifesta la Verità, con la consapevolezza che essa non è racchiudibile in un recinto o in un gruppo dei “nostri”. Solo così non considereremo contro qualcuno solo perché “è fuori”, ma solo in funzione della Verità.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi trovare tutti i commenti al Vangelo di don Luigi oppure leggere altri commenti al Vangelo del giorno.[/box]

Vangelo del giorno

Mc 9, 38-40
Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e volevamo impedirglielo, perché non ci seguiva».
Ma Gesù disse: «Non glielo impedite, perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito possa parlare male di me: chi non è contro di noi è per noi».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.