don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 27 Agosto 2020 – Mt 24, 42-51

189

<<Questo considerate: se il padrone di casa sapesse in quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi state pronti, perché nel? ora che non immaginate, il Figlio dell’uomo verrà>>.

Strano modo quello di Gesù di farci preparare all’esperienza della morte. La paragona a un ladro che non si lascerà scoraggiare dal venire a scassinare la nostra casa. Non ci sarà sistema d’allarme che riuscirà a trattenerlo, e l’unica cosa intelligente che potremo fare sarà rimanere svegli e sorprenderlo. <<Qual è dunque il servo fidato e prudente che il padrone ha preposto ai suoi domestici con l’incarico di dar loro il cibo al tempo dovuto? Beato quel servo che il padrone al suo ritorno troverà ad agire così! In verità vi dico: gli affiderà l’amministrazione di tutti i suoi beni>>.

Don Tonino Bello, straordinario vescovo che speriamo di vedere presto santo, amava dire: <<Che la morte ci trovi vivi>>. Sarebbe davvero un buon modo di morire: da vivi, e non da morti in maniera anticipata. Infatti ci sono volte che diventiamo talmente tanto rinunciatari, da vivere come se fossimo già morti, con una rassegnazione che rasenta il rigor mortis.

Ma c’è anche di peggio: ignorare la memoria che dobbiamo finire questo viaggio e pensare di poter vivere sempre da furbi, come quelli che non devono mai rendere conto di quello che hanno combinato: <<Ma se questo servo malvagio dicesse in cuor suo: Il mio padrone tarda a venire, e cominciasse a percuotere i suoi compagni e a bere e a mangiare con gli ubriaconi, arriverà il padrone quando il Servo non se l’aspetta e nell’ora che non sa, lo punirà con rigore e gli infliggerà la sorte che gli ipocriti si meritano: e là sarà pianto e stridore di denti>>.

All’inferno non ci vanno quelli che sbagliano, ma quelli che scelgono di sbagliare pensando di essere più furbi degli altri, cadendo sempre in piedi. La morte è quel grande bagno di realismo che ci ricorda che non abbiamo le redini in mano per sempre.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020