don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 26 Maggio 2020 – Gv 17, 1-11

627

«Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che mi hai dato, perché sono tuoi». Non dobbiamo mai dimenticare che Cristo non è venuto a cambiare il mondo ma a cambiare l’uomo. Finché non faremo pace con questa verità di fondo rimarremo sempre male del fatto che il mondo non solo non è migliorato con la sua venuta, ma sembra invece peggiorato. Gesù non viene nel mondo per cambiare la politica dei romani.

Gesù non viene nel mondo per convertire l’economia. Gesù non viene nel mondo per inaugurare un’arte nuova. Gesù non viene nel mondo per darci istruzioni sulla salvaguardia del creato. Gesù viene nel mondo per salvare l’uomo, e questa salvezza accade con una radicale trasformazione del suo cuore. Solo gli uomini che hanno il cuore cambiato diventano protagonisti di un cambiamento che tocca la politica, l’economia, la cultura, l’arte, l’ecologia e tanto altro. È quello che molto spesso dimentichiamo quando pensiamo che basta fare la differenziata dei nostri rifiuti per metterci la coscienza a posto sulla cura del creato.

È quello che dimentichiamo quando pensiamo che basta dare un panino a un povero per esaurire le esigenze di carità a cui ci richiama il Vangelo. Ha ragione il papa a dirci che è proprio guardando il creato ferito che dobbiamo domandarci a che punto è la nostra conversione. È proprio ascoltando il grido degli ultimi che dobbiamo domandarci se la nostra fede è ideologia o esperienza reale. Se vogliamo vedere Cristo non dobbiamo vedere il mondo, ma l’uomo che lo abita. Ecco perché nel Vangelo di oggi Gesù prega accoratamente il Padre per ogni uomo: «Tutte le cose mie sono tue e tutte le cose tue sono mie, e io sono glorificato in loro. Io non sono più nel mondo; essi invece sono nel mondo, e io vengo a te.

Padre santo, custodisci nel tuo nome coloro che mi hai dato, perché siano una cosa sola, come noi». È la preghiera di chi sa che l’unica maniera per essere efficaci è essere in “unità” con chi si ama. L’unità interiore (con Cristo) ed esteriore (con i fratelli) è la condizione di ogni vera redenzione.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020