don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 21 Settembre 2020 – Mt 9, 9-13

1636

Oggi la liturgia ci fa celebrare la festa di san Matteo apostolo ed evangelista. Non a caso si legge un passo proprio del suo Vangelo in cui viene raccontato il suo personale incontro con Cristo: <<Andando via di là, Gesù vide un uomo, seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: “Seguimi”. Ed egli si alzò e lo seguì>>.

Certamente ci saremmo aspettati qualcosa in più da questa asciutta descrizione, ma la cosa che colpisce di questo incontro è la pura iniziativa che Gesù prende, e che anticipa persino lo sguardo dello stesso Matteo. Infatti, è Gesù a guardarlo, è Gesù a rivolgergli la parola, è lui che lo mette in una condizione di decisione.

L’incontro con Cristo è l’incontro con qualcuno che smuove dentro di te una scelta, un dinamismo della tua libertà. Per questo Matteo in questa scena non parla, ma agisce. E lo fa non in maniera casuale, ma in maniera obbediente alla richiesta di Gesù. Infatti, la richiesta era stata di seguirlo, cioè di mettersi a camminare dietro di lui, di imparare il discepolato, la sequela. Non chiede a Matteo una dimostrazione di affetto, né gli fa una domanda per vedere se è preparato, gli domanda solamente di cominciare a mettersi in cammino e di farlo però non in maniera casuale, ma di farlo avendo come punto focale lo stesso Gesù.

Dopo di questo segue una scena abbastanza usuale: Gesù è seduto a tavola, ma i suoi commensali sono considerati poco raccomandabili e peccatori. La rimostranza dei farisei non tarda a farsi sentire: <<Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?>>.

Gesù li udì e disse: <<Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti, non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori>>.

Gesù non cerca bravi da gratificare, ma sfiduciati da incoraggiare. Non viene a contrapporre i buoni ai cattivi ma a svelare che c’è bontà sepolta anche in chi è considerato spacciato, e Matteo ne è una prova.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020