don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 2 Luglio 2020 – Mt 9, 1-8

362

Due dettagli emergono con forza dal racconto del Vangelo di oggi. Il primo riguarda un manipolo di persone che sembrano stare in seconda linea, ma sono decisive per un miracolo: «Ed ecco, gli portarono un paralitico steso su un letto. Gesù, vista la loro fede, disse al paralitico: “Coraggio, figliolo, ti sono rimessi i tuoi peccati”».

Il Vangelo non riporta nessuna parola, e nessuna professione di fede di quel paralitico, ma sottolinea come la semplice testimonianza degli amici che lo hanno trasportato a spalla fino a Gesù, gli ottiene il miracolo del perdono. Troppo spesso dimentichiamo questo potere immenso dell’intercessione. Invece di soffrire soltanto pensando all’infelicità di chi amiamo, possiamo intercedere per loro.

Invece di lamentarci perché non hanno fede, possiamo mettere in ballo la nostra. Invece di rimanere male perché non pregano, possiamo farlo noi per loro. La Chiesa coincide con questi amici di cui si parla nel Vangelo di oggi. Eppure subito dopo questo gesto immenso di intercessione e fede, c’è lo scontro cruento con la mentalità degli scribi: <<Ma Gesù, conoscendo i loro pensieri, disse: “Perché mai pensate cose malvagie nel vostro cuore? Che cosa dunque è più facile, dire: Ti sono rimessi i peccati, o dire: Alzati e cammina? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere in terra di rimettere i peccati: alzati, disse allora al paralitico, prendi il tuo letto e va’ a casa tua”. Ed egli si alzò e andò a casa sua>>.

La contestazione di Gesù dovrebbe farci riflettere: è meglio il perdono o la guarigione fisica? Il perdono è una guarigione del cuore che fa sì che non importa più quello che accade intorno a te perché dentro di te il problema è già risolto. La semplice guarigione esteriore è certamente una cosa buona ma è legata al fatto che prima o poi si presenterà un altro problema e ci si troverà nella stessa posizione precedente. Dovremmo desiderare la guarigione del cuore, il perdono, più di tutto il resto.

E Gesù è colui che può darci questo perdono, anche se lo scriba che ci abita fa resistenza.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020