don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 1 Gennaio 2021 – Lc 2, 16-21

214

“Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore”. Siamo abituati a consumare.

Consumiamo il tempo, le cose, gli eventi, ma l’unica cosa che dovremmo imparare a fare è comportarci come Maria: custodire. Il Vangelo dell’inizio dell’anno ci mette davanti al mistero della Maternità di Maria. Ella è la Madre di Dio!

E questo non serve semplicemente ad accumulare un’informazione teologica giusta, ma a suggerirci che la vita va vissuta con la pazienza di una donna che aspetta un bambino. Ella sa che in lei c’è una vita, ma non sa ancora nulla di essa. Può solo custodire.

Anche noi non sappiamo che cosa ci riserverà questo nuovo anno, possiamo però imparare a custodire. Non siamo chiamati a vivere e basta, o a giudicare frettolosamente quello che ci accadrà. Siamo chiamati a trattenere le cose in noi perché con il tempo si rivelino per ciò che sono davvero.

Solo se daremo spazio all’interiorità gli eventi della vita non ci troveranno impreparati.
Vieni Spirito Santo, vieni per Maria.


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva – ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€

Articolo precedenteFabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 1 Gennaio 2021
Articolo successivoMaria Santissima Madre di Dio – Santa Messa del 1 Gennaio 2021